Il miglior olio di pesce epa / dha

Il miglior rapporto tra EPA e DHA nel suo integratore di olio di pesce dipende dalle tue ragioni per l’integrazione. Il problema è anche complicato dal fatto che non ci sono sanzioni raccomandate giornalmente per EPA e DHA. Così la tua decisione può anche essere basata su chi si guarda come autorità in materia.

Acidi grassi essenziali

Ci sono due acidi grassi essenziali: omega-3 e omega-6. Entrambe le omande sono polinsaturi, non grassi saturi comunemente etichettati come grassi “cattivi”. L’acido linoleico è il genitore di omega-6 e l’acido alfa-linolenico è il genitore di omega-3. EPA, o acido eicosapentaenoico e DHA, o acido docosahecsenico, sono acidi grassi appartenenti alla classe omega-3. Secondo la ricerca riportata nel numero di giugno 2006 del “American Journal of Clinical Nutrition”, è necessaria un’aggiunta di omega-3 perché la dieta occidentale produce uno squilibrio di assunzione di omega-3 all’omega-6, creando molti dei problemi di salute pubblica di oggi.

Autorità Celebrità

Il dermatologo della celebrità, Nicholas Perricone, ha scritto una serie di libri più venduti, a partire dal 2000, che hanno contribuito a diffondere l’integrazione omega-3. Nel suo best seller del 2002, “The Perricone Prescription”, ha sostenuto la supplementazione giornaliera di 3.000 mg per aiutare le persone a perdere peso, eliminare le rughe, aumentare l’umore e migliorare la salute del cuore. La chiave di questi benefici, le proprietà anti-infiammatorie dell’omega-3, sono confermati nella ricerca pubblicata nel numero di marzo di “Nutrition”. Gli integratori Dr. Perricone vendono includono 3.000 mg di olio di pesce contenente 600 mg di omega-3s Che 240 mg sono EPA e 270 mg sono DHA.

Istituto di medicina

Non esiste alcuna RDA sancita per gli acidi grassi essenziali. Nel 2002 l’Istituto di Medicina ha esaminato le prove sull’omega-3 e ha concluso che non esistono dati sufficienti per definire un consumo di riferimento dietetico per EPA e DHA. Tuttavia, secondo i ricercatori del numero di febbraio 2009 del “Journal of Nutrition”, sono emerse sostanziali nuove evidenze. Successivamente, il comitato tecnico sui lipidi dietetici delle Scienze Internazionali della vita del Nord America ha convocato e raccomandato un DRI di EPA combinato e DHA compreso tra 250 e 500 mg al giorno.

La migliore rapporto

Il Comitato non ha suggerito un rapporto tra EPA e DHA nella sua raccomandazione DRI. Ognuno degli acidi svolge ruoli specifici nel corpo. Ad esempio, i ricercatori che hanno riferito nel numero di novembre 2005 di “Prostaglandine, leucotrieni e acidi grassi essenziali” hanno scoperto che DHA è drammaticamente più efficace per aumentare la biodisponibilità del calcio rispetto all’EPA. Se la tua preoccupazione per la salute è l’osteoporosi, probabilmente vuoi un supplemento con più DHA rispetto a EPA. Il rapporto migliore tra EPA e DHA dipenderà dai tuoi obiettivi, rendendo importante per voi cercare un consiglio di un professionista sanitario.