Vitamina K per cicatrici

Diverse vitamine sono state elencate utili per ridurre al minimo l’aspetto delle cicatrici. Ora è la svolta di vitamina K. Ma i dermatologi dicono che le prove non sono del tutto convincenti. Potresti voler approfondire la verità delle rivendicazioni prima di uscire dal portafoglio.

Vitamina K

La vitamina K è solubile in grasso, il che significa che si accumula nel corpo piuttosto che passare attraverso l’urina. Il suo “K” deriva da “koagulazione”, la parola tedesca per la formazione di coaguli di sangue. La vitamina K ha una funzione vitale nel garantire la coagulazione del sangue, che smette di sanguinare dopo un infortunio. La vitamina K si verifica naturalmente in verdure a foglia verde, tra cui cavoli, cavoli, lattuga e verdure di rapa. Prunes, okra, avocado e asparagi sono anche fonti della vitamina.

Le rivendicazioni

I creatori di alcune creme topiche sul mercato affermano di essere testate clinicamente per penetrare profondamente nella pelle, scarse le cicatrici entro settimane. Le creme incluse la vitamina K sono particolarmente orientate alle cicatrici dell’acne. Queste creme sono anche affermate per diminuire l’aspetto delle rughe, alleggerirsi l’arrossamento lasciato dai vasi sanguigni rotti, trattare le scottature e migliorare il tono della pelle e l’elasticità.

risultati

Secondo l’Associazione per la cura delle cicatrici, mentre la vitamina K è comunemente usato per trattare le vene di ragno e le contusioni, non ci sono prove reali che possono liberarsi di cicatrici. L’Associazione suggerisce che il trattamento di nuove ferite con crema di vitamina K locale potrebbe contribuire alla guarigione, causando così meno cicatrici visibili. L’associazione di trattamento della cicatrice afferma che le prove sono più forti per i gel di silicone come rimedio alla cicatrice. La American Cancer Society avverte che l’iniezione della vitamina K può causare reazioni allergiche, tra cui il dolore al torace, l’intorpidimento delle estremità, un urto prurito al sito di iniezione e problemi di respirazione.

rischi

Se vuoi ancora provare la crema cutanea di vitamina K, non c’è probabilmente alcun danno, eccetto il tipo economico. Ma la American Cancer Society avverte che se si sta utilizzando una crema che è mescolata con le erbe, gli importi per dose possono variare, anche tra i lotti effettuati dallo stesso produttore. Quindi, applicare la crema in modo conservativo.