Qual è la quantità giornaliera raccomandata di potassio?

Il potassio è un minerale essenziale necessario per il normale funzionamento del corpo umano. Anche se il potassio è trovato in molti alimenti, l’americano medio mangia solo la metà del potassio di cui hanno bisogno, secondo l’Accademia di nutrizione e dietetica. Infatti, Michael Greger M.D. scrive che il 98 per cento delle diete americane è carente di potassio. Una dieta ricca di frutta e verdura può contribuire a garantire una buona assunzione di potassio, oltre a fornire altri nutrienti vitali per il funzionamento delle cellule.

Il potassio ha un ruolo nella sintesi di proteine ​​e tessuti muscolari. Il potassio funziona anche all’interno di ogni cellula per mantenere il pH e agire come elettrolita, una molecola che trasmette l’attività elettrica tra le cellule. L’attività cardiaca dipende dal potassio, così come la contrazione muscolare. Poiché molte attività corporee sono controllate dall’attività muscolare, il potassio è essenziale per molte funzioni corporee normali come la digestione.

L’adeguata assunzione di potassio come stabilita dal Consiglio per l’alimentazione e la nutrizione dell’Istituto di Medicina è di 4.700 mg al giorno per i maschi e le femmine di età superiore ai 14 anni. I bambini tra i 9 ei 13 anni necessitano di 4.500 mg al giorno di potassio. L’assunzione giornaliera di donne in gravidanza è anche 4.700 mg e le madri al seno hanno bisogno di 5.100 mg al giorno. I bambini tra i 4 ei 8 anni necessitano di 3.800 mg di potassio ogni giorno. I bambini dai 1 ai 3 anni necessitano di 3.000 mg al giorno. I bambini da 7 mesi a 1 anno di età hanno bisogno di 700 mg ei neonati sotto i 6 mesi necessitano di 400 mg al giorno, che possono essere forniti attraverso il latte materno o la formula fortificata.

Negli individui con insufficienza renale o persone su alcuni tipi di farmaci diuretici, l’eccesso di assunzione di potassio può sopraffare i reni, tanto da non poterlo trattare fuori dal flusso sanguigno. Ciò porta ad una condizione chiamata iperkaliemia, che può causare sintomi di estinzione formicolosa, debolezza muscolare o arresto cardiaco causata da aritmia cardiaca. Gli individui sani normalmente non presentano problemi con elevati livelli di potassio nella dieta, per cui il consiglio per l’alimentazione e la nutrizione dell’Istituto di Medicina non ha fissato un limite massimo tollerabile per questo minerale. Tuttavia, alcune persone sperimentano l’iperkaliemia quando assumono 18 g di potassio al giorno, anche quando non hanno problemi ai reni.

Frutta e verdura contengono alti livelli di potassio e devono essere la principale fonte dietetica di questo minerale. Una banana ha circa 422 mg di potassio. Una patata al forno con la pelle contiene 926 mg di questo minerale. Ci sono 637 mg di potassio in 1/2 tazza di prugne. Un 6 oz. La tazza di succo d’arancia contiene 372 mg di potassio. Altre buone frutta e verdura comprendono pomodori, uva passa, carciofi, broccoli, piselli, albicocche, cantalupo, kiwi, fagioli di lima, spinaci e zucca di ghianda. Semi e frutta a guscio, come semi di girasole e mandorle, sono altre fonti di potassio nella dieta. I pesci, come il salmone, il merluzzo e le sardine, contengono anche potassio.

Il tuo corpo deve mantenere un sano equilibrio di sodio e potassio per funzionare, perché questi minerali insieme per sostenere la vostra salute. Tuttavia, la maggior parte delle persone consuma troppo di sodio, pur essendo in calo alla loro assunzione di potassio, spiega la Harvard School of Public Health. Ciò crea uno squilibrio di potassio, che a sua volta aumenta il rischio di malattie cardiache. Limitare l’assunzione di sodio evitando gli alimenti trasformati e limitando il consumo di fast food e aumentando l’assunzione di potassio aggiungendo alimenti dietetici interi e non trasformati, nonché frutta e verdure.

Importanza

raccomandazioni

Assunzione eccessiva

fonti

Balance di sodio-potassio